L'INCANTO DI UN SORRISO

Qual è l’età corretta per portare il bambino ad una prima vista ortodontica?

L’American Association of Orthodontists raccomanda di sottoporre ogni bambino ad una visita dallo Specialista in Ortodonzia entro l’età di 7 anni. In un’alta percentuale di casi, in cui è presente una buona armonia tra componenti scheletriche e dentali, il trattamento può essere rimandato ad un’età successiva. In presenza di specifiche problematiche dentali e/o scheletriche, che difficilmente possono essere risolte più tardi, è invece necessario un trattamento precoce, definito “terapia intercettiva” (vedi Sezione Trattamento ortodontico nel bambino – Fase I).

Raccomandiamo comunque di portare il bambino per una visita in studio quanto prima (intorno ai 4 anni): anche nel caso in cui non avesse necessità di effettuare un trattamento ortodontico precoce potrebbero essere indicate un’educazione all’igiene orale o applicazioni topiche di fluoro. Mantenere sani i denti da latte il più a lungo possibile è molto importante in quanto contribuiscono a guidare l’eruzione dei denti definitivi e a mantenerne lo spazio in arcata.

Inoltre potrebbero essere richieste collaborazioni di colleghi per: sigillature occlusali anticarie (dentista generico), disturbi nella deglutizione o rieducazione della parola (foniatra/logopedista), disturbi nella respirazione (otorinolaringoiatra).

Lo Specialista in Ortodonzia è la figura più competente per coordinare, insieme al Pediatra ed agli specialisti di altre brache mediche, questa delicata fase della crescita.